KN.IT – la prima kermesse sulla lana in Italia

Beh, sono tornato da pochi giorni da Firenze. Ci ero già stato l’anno passato in occasione di Pitti Filati per l’esposizione di una mia capsule collection, ma non la ricordavo così affaticata. Probabilmente il lockdown e tutto ciò che questo ha portato seco hanno fatto sì che anche Firenze, come molte altre città italiane, sino impegnate al recupero di quelle che era prima e stiano risalendo, lemme lemme, la china. In ogni caso, al netto di tutte le impressioni positive o negative, resta sempre una città meravigliosa, ricca di ogni cosa, catalizzatrice e, alla fine, semplicemente magica.

Questa volta, dicevo, sono stato a Firenze in occasione di KN.IT, la prima kermesse sulla lana in Italia, un evento organizzato da KnitViktim ETS durante il quale diversi docenti hanno preparato e tenuto corsi di maglia (c’ero anche io!) in ottima compagnia di espositori, lanifici e tintori io quali hanno esposto le loro lane dando la possibilità di acquistare filati di ottima qualità e provenienza controllata.

Ad inframmezzare i corsi, poi, erano state organizzati anche degli interventi interessanti su svariati argomenti a tema, come l’intervento di Martina Badiali su Ravelry e quello di Giovanna Giuffrida sulla lana d’angora.

Io sono contentissimo di aver avuto l’opportunità di partecipare portando a KN.IT due corsi che mi sono molto cari. Il prima, che si è tenuto venerdì 11 settembre, riguardava la costruzione del maglione bottom-up, il secondo, invece, era un corso base di ricamo su lana, con lana.

Sono due corsi che mi sono molto cari perché con il maglione bottom-up ho praticamente iniziato a lavorare a maglia in modo professionale (il pattern che ho portato fu la mia seconda pubblicazione!), ed è una costruzione che trovo molto efficace e molto interessante a livello strutturale. Per quanto riguardo il ricamo, invece, beh… ormai lo sapete tutti che ci sto in fissa! Il ricamo mi piace perché è “contaminazione”, è un portare una nuova tecnica in un’altra, una mescola di due abilità che danno un risultato unico.

D’altronde, checché se ne voglia dire, la contaminazione in senso lato è quasi sempre arricchimento.

KN.IT è stato molto altro, ovviamente; specialmente a livello umano dopo molti mesi di lockdown e introspezione, è stata l’occasione giusta per staccare un po’ e trovare quello scambio necessario a guardare avanti con positività. Infatti, oltre ovviamente ad aver tenuto i miei due corsi avendo così conosciuto molte persone, ho finalmente incontrato personalmente (dal vivo!!) numerose persone e designer con le quali mi interfacciavo da molto tempo soltanto via social media , ma con le quali non avevo mai condiviso del tempo di qualità. Soltanto per citarne alcuni che tutti voi consocerete: Alice Twain, Enrico Castronovo, Paola Albergamo e Valentin Cosciani, Cecilia Fiori, Stella Moody Knitter, Martina Badiali, Giovanna Giuffrida e Cristina Castracani.

Insomma, citazioni un po’ random di personaggi che ho conosciuto live, random perché è davvero un po’ difficile citarle tutte (ma soprattuto ricordarsele tutte… ormai, chi mi ha incontrato a KN.IT sa quanto io sia stordito e quanto poco io mi ricordi i nomi!) Ma, insomma, un’esperienza da ripetere.

Un grazie speciale va, ovviamente, a Donna L. Mansi che ha organizzato l’evento assieme alla sua squadra, resistendo stoicamente agli impedimenti che il Covid e il periodo ad esso successivo hanno posto lungo l’organizzazione.

Sperano di essere ancora parte di questo evento meraviglioso, mi aspetto di vedervi tutti l’anno prossimo!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: